SERVIZI

ASSISTENZA DOMICILIARE

ASSISTENZA DOMICILIARE

L’A.D.I. – Assistenza Domiciliare Integrata – è sorta come aiuto per gli anziani e le persone “fragili” affinché ricevano cure e assistenza adeguate, senza abbandonare la propria casa, quindi con l’obiettivo di migliorare la loro qualità della vita al domicilio e quella del familiare accudente (caregiver familiare).
Le prestazioni sono complementari al caregiver familiare e sono erogate da personale qualificato che sostiene e/o integra la presenza del parente e/o collaboratore non sostituendolo completamente.

 

Nel febbraio 2016 la Fondazione ha aderito alla sperimentazione regionale ai sensi della DGR 2942/2014 (Misura 4 – RSA Aperta), ora riformata ai sensi della DGR 7769/2018. Scarica qui la carta dei servizi del servizio RSA Aperta con l’indicazione dei contenuti e delle modalità di erogazione ed accesso a questa forma di sostegno delle famiglie al domicilio.

Presentazione

La Fondazione Giuseppina Prina ONLUS è uno dei soggetti accreditati dall’ASL della Provincia di Como per erogare il servizio A.D.I.
Ecco alcune delle domande più comuni che ci vengono rivolte rispetto all’Assistenza Domiciliare Integrata:


Cos’è il Voucher Socio-Sanitario?
È un contributo economico non in denaro un “titolo di acquisto” erogato dalla Regione Lombardia attraverso le ASL, che può essere utilizzato esclusivamente per acquisire prestazioni di assistenza domiciliare socio-sanitaria integrata da soggetti accreditati, pubblici o privati, profit e non profit, svolte da personale professionalmente qualificato (caregiver professionali).


A chi lo si chiede?
Alla propria ASL.


Quali sono i requisiti necessari per usufruire dell’ADI?
L’unico requisito richiesto è che una persona “fragile” possa essere assistita a casa (es.: anziani o persone non autosufficienti in convalescenza dopo un ricovero in un ospedale che hanno bisogno di assistenza, oppure disabili o sofferenti di malattie croniche che non hanno bisogno di un ricovero, ma che non possono recarsi presso gli ambulatori o lo studio del loro medico di fiducia, etc.).


Ci sono limiti di età?
No.


Ci sono limiti di reddito?
No.


Quali sono le figure professionali coinvolte?
L’Infermiere Professionale, il Terapista della Riabilitazione, l’Ausiliario Socio-assistenziale, i Medici specialisti secondo il bisogno (Geriatra, Fisiatra).


Quali sono le prestazioni infermieristiche?
Le medicazioni, i prelievi del sangue e/o i cambi dei cateteri vescicali.
Quali sono le prestazioni fisioterapiche?
Gli esercizi rivolti alla rieducazione motoria quali mobilizzazione passiva e attiva assistita, ripristino delle attività quotidiane attraverso esercizi di equilibrio e di rinforzo muscolare.


Il servizio A.D.I. di Cà Prina copre attualmente i seguenti comuni dell’ ex Distretto Socio Sanitario Brianza: Erba, Albavilla, Alserio, Anzano del Parco, Alzate Brianza, Asso, Barni, Caglio, Canzo, Caslino, Castelmarte, Civenna, Eupilio, Lambrugo, Lasnigo, Longone al Segrino, Magreglio, Merone, Monguzzo, Orsenigo, Ponte Lambro, Proserpio, Pusiano, Rezzago, Sormano e Valbrona

Progetto di assistenza

La continuità assistenziale è garantita dal Lunedì alla Domenica, dalle 8.00 alle 18.00, anche attraverso la pronta disponibilità telefonica, in funzione degli interventi stabiliti dal Piano Assistenziale Individuale e/o l’accesso programmato a favore dei pazienti complessi.
A seguito della domanda viene attivato un processo di valutazione articolato in fasi differenti e di tipo multidimensionale che tiene conto, oltre che della valutazione dei bisogni della persona, anche degli aspetti sociali quali la rete assistenziale e l’adeguatezza della condizione abitativa e dell’ambiente di vita.

Da questa valutazione vengono determinati:

  • il livello di gravità della persona e il relativo profilo assistenziale cui ha diritto;
  • la durata dell’intervento (massimo 3 mesi) e numero di accessi previsto;
  • l’eventuale urgenza;
  • il valore economico del voucher assegnato.

La famiglia a questo punto può utilizzare il voucher assegnato per ottenere i servizi necessari presso uno dei soggetti accreditati.


Il servizio di Assistenza Domiciliare Integrata della Fondazione Giuseppina Prina ONLUS eroga i seguenti tipi di servizio:

  • profili prestazionali: prestazionale occasionale o continuativo
  • prelievi occasionali o continuativi
  • profili assistenziali: 1 livello, 2 livello, 3 livello , 4 livello

Al momento non vengono erogati profili relativi alle cure palliative.


Modalità presa in carico/tempistica erogazione del servizio

Il servizio di cura a domicilio viene attivato secondo le seguenti modalità e tempi massimi:

  • La presa in carico (ossia il tempo che trascorre dalla data del primo contatto alla definizione del PAI) è garantita entro 72 ore salvo urgenze segnalate dal medico o dalla struttura ospedaliera (tali urgenze sono prese in carico entro 24 ore);
  • Il limite delle 72 ore non vale per le prestazioni di riabilitazione ricomprese nel PAI che possono essere attivate anche successivamente.

Erogazione dei servizi
Con la presa in carico del soggetto, la ns. Struttura procede, dopo l’analisi dei bisogni emersi dalla valutazione multidimensionale, alla stesura del P.A.I. e alla definizione degli obiettivi dell’assistenza. Il P.A.I. deve essere coerente con quanto emerso in precedenza, in modo da garantire che vengano messe a disposizione dell’assistito e della sua famiglia tutte le competenze professionali necessarie per tutto il periodo previsto.

Tariffe

Il servizio A.D.I. della Fondazione Giuseppina Prina è accreditato presso la Regione Lombardia.
Il servizio è quindi completamente gratuito.

Carta dei servizi e Modulistica per accesso

Per attivare il servizio è necessario rivolgersi al proprio Medico di Famiglia.
Per informazioni è comunque possibile contattare la Fondazione

dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Tel. 031/33.32.116 (segreteria telefonica negli orari di chiusura) – Fax 031/33.32.119

email: adi@giuseppinaprina.it

>Visualizza la carta dei servizi ADI

>Visualizza la brochure informativa


Questionari di soddisfazione del Cliente

La valutazione della soddisfazione del Cliente viene svolta attraverso la compilazione di un questionario costituito da una serie di domande: tali domande sono relative a giudizi sui servizi erogati e sullo standard percepito di organizzazione ed efficienza. I questionari, che una volta raccolti saranno analizzati in équipe, vengono somministrati a tutti gli Utenti del Servizio, i quali, nella compilazione, possono avvalersi dell’aiuto di un familiare o di altra persona di fiducia.

>Visualizza il questionario di soddisfazione del cliente